Il tessuto è uno dei manufatti più antichi che si conoscano, composto da un intreccio di fili realizzato mediante tessitura. Costituito da ordito e trama, i primi vennero realizzati in lino e successivamente furono affiancati dalle fibre animali coma lana e seta; in seguito ci fu l'introduzione delle fibre chimiche.
Le fibre animali più note sono la seta e la lana; quelle vegetali sono la juta, il lino, la canapa, il cotone e la rafia.
Il tessuto che non presenta decorazioni ed ha un solo ordito e una sola trama è semplice mentre il tessuto che presenta invece decorazioni con trame slegate sono dette piccolo operato: a quest'ultima famiglia appartengono la tela Aida e l'emiane.
I tessuti composti da più orditi e più trame sono detti composti: alcuni esempi sono il velluto, il broccato e il damasco.
Abbiamo inoltre la garza inglese composta da intrecci che formano tracce esagonali, come le tulle.
Importanti sono poi le armature, che si dividono in tre categorie: il raso, la saia e la tela. Alcuni tessuti particolari come i pizzi hanno intrecci e decorazioni unici. Il bordo del tessuto si chiama cimossa ed è composto da fili irrobustiti.
Un ulteriore processo tipico di alcuni tessuti è il finissaggio, un'operazione che attribuisce la caratteristica univoca al singolo tessuto.
E con questo chiudiamo... Buon Natale!!!


Your comment will be posted after it is approved.


Leave a Reply.